L'Istituto Professionale

Indirizzo “Produzioni industriali e artigianali”

articolazione “Artigianato”

opzione “Produzioni artigianali del territorio”

INDUSTRIA E ARTIGIANATO PER IL MADE IN ITALY

ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI OBBLIGATORI NELL’AREA DI INDIRIZZO

Quadro orario

Discipline

ORE   SETTIMANALI

Primo   biennio

Secondo   biennio

5°   anno

1

2

3

4

5

Tecnologie e tecniche   di rappresentazione grafica

3

3

 

Scienze   integrate (Fisica)

2

2

di cui   in compresenza

2*

Scienze   integrate (Chimica)

2

2

di cui   in compresenza

2*

Tecnologie   dell’informazione e della comunicazione

2

2

Laboratori   tecnologici ed esercitazioni

3**

3**

ARTICOLAZIONE “ARTIGIANATO” OPZIONE “PRODUZIONI ARTIGIANALI DEL   TERRITORIO” - IPAT

 

Laboratori   tecnologici ed esercitazioni

 

4**

4**

3**

 

Tecnologie applicate   ai materiali e ai processi produttivi

4

3

2

 

Progettazione e realizzazione del prodotto

4

4

4

 

Tecniche di   distribuzione e marketing

-

2

3

 

Disegno professionale   Rappresentazioni grafiche digitali

3

3

3

 

Storia delle arti   applicate

2

2

2

Ore   totali

12

123

17

17

17

 

di cui   in compresenza

4*

6     12*    6

6*

               

* L’attività didattica di laboratorio caratterizza l’area di indirizzo dei percorsi degli istituti professionali; le ore indicate con asterisco sono riferite alle attività di laboratorio che prevedono la compresenza degli insegnanti tecnico-pratici.

Le istituzioni scolastiche, nell’ambito della loro autonomia didattica e organizzativa, programmano le ore di compresenza nell’ambito del primo biennio e del complessivo triennio sulla base del relativo monte-ore.

** Insegnamento affidato al docente tecnico-pratico.

 

 

ATTIVITÀ E INSEGNAMENTI DELL’AREA GENERALE

COMUNI AGLI INDIRIZZI DEI SETTORI:

“SERVIZI” e “INDUSTRIA E ARTIGIANATO”

Quadro orario

 

DISCIPLINE

OREANNUE

1°biennio

2°biennio

quinto anno

1

2

3

4

5

Linguae letteratura italiana

132

132

132

132

132

Lingua inglese

99

99

99

99

99

Storia

66

66

66

66

66

Matematica

132

132

99

99

99

Diritto ed economia

66

66

 

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

66

66

Scienze motorie e sportive

66

66

66

66

66

RC o attività alternative

33

33

33

33

33

Totale ore

660

660

495

495

495

Attività e insegnamenti  obbligatori di indirizzo

396

396

561

561

561

Totale complessivo ore

1056

1056

1056

1056

1056

 

PROFILO CULTURALE E RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEI PERCORSI SETTORE

INDUSTRIA E ARTIGIANATO PER IL MADE IN ITALY

 

Il profilo del settore industria ed artigianato si caratterizza per una cultura tecnico-professionale che consente di operare efficacemente in ambiti connotati da processi di innovazione tecnologica ed organizzativa in costante evoluzione.

Gli studente , a conclusione del percorso formativo sono in grado di :

-          riconoscere nell’evoluzione dei processi produttivi le componenti scientifiche economiche tecnologiche ed artistiche;

-          utilizzare le tecnologie specifiche del settore e sapersi orientare nella normativa di riferimento;

-          applicare le normative che disciplinano i processi produttivi;

-          intervenire per la parte di propria competenza e con l’utilizzo di strumenti tecnologici;

-          svolgere la propria attività operando in equipe;

-          riconoscere e applicare i principi dell’organizzazione della gestione e del controllo dei diversi processi produttivi;

-          riconoscere e valorizzare le componenti creative in relazione all’ideazione dei processi e prodotti innovativi nell’ambito industriale ed artigianale;

-          comprendere le implicazioni etiche, sociali, scientifiche, produttive, economiche, ambientali.

I percorsi degli istituti professionali sono articolati in due bienni ed un quinto anno.

Il primo biennio è finalizzato al raggiungimento dei saperi e delle competenze relativi agli assi culturali dell’obbligo scolastico di istruzione.

Le discipline dell’area di indirizzo, presenti in misura consistente fin dal primo biennio, si fondano su metodologie laboratori ali per favorire l’acquisizione di strumenti concettuali e di procedure applicative funzionali alle reali situazioni lavorative.

L’amplia flessibilità degli orari garantisce, inoltre, la personalizzazione dei percorsi , anche al fine dell’eventuale rilascio della qualifica professionale al termine del terzo anno.

Le discipline dell’area di indirizzo assumono connotazioni specifiche, con l’obbiettivo di far raggiungere agli studenti, nel quinto anno, una adeguata competenza professionale di settore, idonea sia all’inserimento nel mondo del lavoro, sia al proseguimento degli studi nel sistema dell’istruzione e formazione , sia nei percorsi universitari o di studio.

I percorsi dell’istruzione professionale sono organizzati in modo da favorire organici raccordi in particolare con l’istruzione tecnica e con i percorsi regionali di istruzione e formazione professionale.

La metodologia dell’alternanza scuola lavoro è funzionale ad un raccordo con la realtà sociale ed economica locale, attraverso relazioni con i soggetti istituzionale, economici e sociali presenti nel territorio.

A tale scopo si assicurano spazi crescenti di flessibilità , dal primo biennio al quinto anno, funzionali agli indirizzi, per corrispondere alle esigenze indotte dall’innovazione tecnologica e sociale oltre che dai fabbisogni espressi dal mondo del lavoro e delle professioni e dalle vocazioni del territorio.

Le metodologie didattiche sono improntate alla valorizzazione del metodo laboratoriale e del pensiero operativo all’analisi e alla soluzione dei problemi, al lavoro cooperativo per progetti, per consentire agli studenti di cogliere concretamente l’interdipendenza tra cultura professionale, tecnologie e dimensione operativa della conoscenza.

Gli istituti professionali del settore industria e artigianato sono dotati di ufficio tecnico, già presente peraltro nel Ns. Istituto.

Il programma nel corso degli anni potrebbe subire delle variazioni e curvature per rispondere in maniera piu’ puntuale e precisa alle necessità del settore produttivo di riferimento.

L’apertura del corso professionale ci consente di istituire corsi serali professionali per adulti o ex studenti che necessitano di formazione specifica per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Sottocategorie